Il premio Nobel per la Pace Adolfo Pérez Esquivel ha accettato e ritirato il premio della prima CIM “Carta di Identità Mondiale – Abitante della Terra” conferito dal Comune di CEPEDA in Argentina. All’evento hanno parteciparo molti cittadini.

Tutti i nostri complimenti agli amici del Comune di CEPEDA e di Rosario, perché momenti simbolici così importanti contribuiscono a fare memoria e creare sentimenti identitari e comunitari. L’iniziativa si è svolta con la collaborazione “Cattedra dell’Acqua dell’UNR, e della “Comisión del Derecho al Agua del Colegio de Abogados de Rosario”.

Ricordiamo che Il comune di Cepeda, un piccolo villaggio nella provincia di Santa Fe in Argentina, ha deciso il 9 agosto 2019 di dare il premio “Carta d’Identità – Abitante della Terra” ad Adolfo Pérez Esquivel, premio Nobel per la pace nel 1980 per la sua lotta per i diritti umani e la non violenza.

Il comune di Cepeda, che ha aderito all’iniziativa globale “Carta d’identità – Abitante della Terra”, onora così l’habitat della Terra in lotta per i diritti e la non violenza, che costituisce un atto incoraggiante per il futuro dell’umanità, soprattutto in questi tempi di ritorno dalla barbarie del razzismo, dai nazionalismi xenofobi e anti-umani, dalla demolizione dello stato dei diritti e dalla guerra contro la vita. Tutta la nostra ammirazione per i funzionari eletti di Cepeda e per il nostro “fratello” Adolfo Pérez Esquivel.

Share →