Il 10 dicembre, in concomitanza della Giornata mondiale dei Diritti Umani, è avvenuto il lancio ufficiale della campagna internazionale sul diritto al cibo promossa da Caritas Internationalis, che ha per titolo “Una sola famiglia umana – Cibo per tutti”.

La presentazione, a cui parteciperanno Caritas Italiana e Caritas di Roma, si è svolta a Roma con una conferenza stampa nella Basilica di S. Cecilia (piazza Santa Cecilia 22) e poi un momento di preghiera e di condivisione nella vicina Chiesa di S.Francesco a Ripa, che si è collegato idealmente alle iniziative delle altre Caritas del mondo a formare “un’onda di preghiera”. In un video messaggio diffuso lo stesso giorno Papa Francesco ha invitato «tutte le istituzioni del mondo, tutta la Chiesa e ognuno di noi, come una sola famiglia umana, a dare voce a tutte le persone che soffrono silenziosamente la fame, affinché questa voce diventi un ruggito in grado di scuotere il mondo».

L’11 dicembre poi una delegazione Caritas ha partecipato all’Udienza Generale con papa Francesco in Piazza San Pietro. Durante l’udienza il Papa ha detto: «Una sola famiglia umana, cibo per tutti! Lo ricordiamo? Lo ripetiamo insieme? ‘Una sola famiglia umana, cibo per tutti’… Lo scandalo per i milioni di persone che soffrono la fame non deve paralizzarci, ma spingerci ad agire, tutti, singoli, famiglie, comunità, istituzioni, governi, per eliminare questa ingiustizia. Il Vangelo di Gesù ci mostra la strada: fidarsi della provvidenza del Padre e condividere il pane quotidiano senza sprecarlo. Incoraggio la Caritas a portare avanti questo impegno, e invito tutti ad unirsi a questa “onda” di solidarietà».

Caritas Italiana inoltre, in collaborazione con la Focsiv e altri organismi ecclesiali, sta approfondendo la riflessione su una campagna nazionale che dal prossimo anno costituirà la declinazione italiana dell’iniziativa di Caritas Internationalis. Lo stesso tema del diritto al cibo rappresenta anche l’elemento centrale dell’impegno rispetto all’Expo di Milano nel 2015, un appuntamento per il quale Caritas Internationalis, insieme a Caritas Italiana e Caritas Ambrosiana, sta mobilitando energie e risorse rilevanti.

Vedi pagina di Caritas italiana qui > 


Share →

Lascia un commento