La svolta della mobilitazione mondiale dei cittadini.

Il mondo sta andando alla deriva. I dominanti non vogliono, perché non possono, cambiare il divenire.  Ed è qui che intervengono gli  Abitanti della Terra, in particolare le donne, i giovani e i dannati odierni della Terra, i migranti.  Sottolineiamo l’importanza degli scioperi mondiali di donne,  giovani,  contadini, che non si limitano più a domandare ai dominanti di diventare «buoni», di agire. Hanno deciso di agire essi stessi per cambiare il mondo: da qui, in particolare,  l’attuale mobilitazione di massa fondata sugli scioperi mondiali. Quello delle donne (l’8 marzo)  è stato un grande successo. Il 15 marzo  è la volta dello sciopero degli studenti  per “cambiare per il clima” e “cambiare la finanza”.

Vi proponiamo la lettura del documento integrale La svolta. Gli abitanti della terra la vogliono. (1)  scritto dall’Associazione Mondiale «L’audacia nel nome dell’umanità».

Riccardo Petrella

Share →