Sono delle  minacce indecenti ed inaccettabili quelle del Barbaro Vicepremier italiano contro Tomaso Montanari, professore di storia dell’arte che ha “osato” esprimere un giudizio critico e severo contro l’esaltazione e santificazione  di Zefirelli, defunto, da parte soprattutto di una Firenze borghese di matrice fascistoide e razzista alla Fallaci. Montanari dà prova di saggezza e di rispetto delle libertà costituzionali in materia di  espressione delle idee ribattendo alle provocazioni del Barbaro: “Salvini? Può dire quello che vuole. Sono un professore e rendo conto a scienza e coscienza. Trovo indegno e gravissimo l’attacco del ministro dell’Interno a un professore universitario: Salvini ha forse in mente di replicare il giuramento di fedeltà dei professori al regime? Se c’è una vergogna per l’Italia – ha aggiunto – è la presenza al governo di un uomo e di un partito il cui programma è l’esatto contrario della Costituzione, per riprendere un’efficace definizione che il presidente Mattarella riferiva al fascismo”. I meccanismi democratci hanno portato al governo un politico ed una formazione partitica che non portano onore ai valori di libertà, uguaglianza e solidarietà sanciti nella Carta costituzionale. Il Barbaro mostra che vuole demolire detti valori contrariamente a quanto ha giurato il giorno della sua nomina a membro del governo italiano. Le sue dichiarazioni ed i suoi comportamenti  vanno chiaramente in questa direzione. Non credo che le altre formazioni politiche, quelle al governo in primis,  lo denunceranno e si dissoceranno dal Barbaro. L’opposizione di Berlusconi è ridicola. Quella del (vecchio?) PD che ha spianato la via al Barbaro è puramente strumentale . Tocca alla stragrande maggioranza degli italiani che non hanno votato per lui e per la Lega, né per Forza Italia, di ridare onore e prestigio al nostro popolo, nella speranza anche che gli elettori del M5S rivedano rapidamente il loro copione. 

Bruxelles, 20 giugno 2019.
Riccardo Petrella

Immagine in evidenza: https://it.wikipedia.org/wiki/File:Tomaso_montanari_a_firenze,_2016.jpg

Share →